Radio Cooperativa (mappe)
Uffici: via A. Da Tempo 2, 35131 Padova
Studio: str. Battaglia 89, 35020 Albignasego
STATUTO e REGOLAMENTO
Sostieni Radio Cooperativa
(detraibile)
Scrivi il
 EUR
contributo
Socio
Posta certificata
Facebook

Ascolta in streaming


Leggi il palinsesto

Palinsesto
Proposta

Assemblea ordinaria dei soci e dei conduttori di Radio Cooperativa.
4 luglio alle 14,30 presso la sede in via A. Da Tempo 2, Padova

Odg: Approvazione bilancio 2019 con nota integrativa
Rinnovo cariche sociali (CdA e CdR)
Varie ed eventualil

Martedì 19/5: noncicredo e infinitamente blues

Blue economyMartedì 19 maggio alle 20,50 Noncicredo presenta la prima puntata dedicata alla Blue Economy. Parleremo degli aspetti generali, seguendo il libro di Gunter Pauli (il fondatore di questa strategia) del 2015 "Blue economy 2.0" (Edizioni Ambiente). Nelle varie introduzioni viene fatta una analisi dei motivi per cui l'attuale economia (business as usual) ha fallito, mettendo in piedi una società che sta prendendo da ogni parte senza minimamente preoccuparsi di come farà a restituire tutto quello che ha sottratto. Lo faranno - sembra dire con molta spocchia - le generazioni future, che si arrangino. E non è solo un questione ambientale (con i cambiamenti climatici che renderanno questo mondo un posto peggiore per viverci), ma anche di dignità umana, perché coincolge la possibilità di lavoro, l'organizzazione del welfare, a volte perfino la sopravvivenza dei popoli. Catia Bastioli (CEO di Novamont, quella del Mater-bi, presidente di Terna e del Kyoto Club), Giuseppe Lavazza, che racconta le scelte sostenibili della sua azienda e il grande Ashok Khosla, uno dei più illuminati ambientalisti al mondo, ci guidano verso la lettura di questo libro. Nelle prossime puntate avremo modo di raccontare le decine e decine di realizzazioni della Blue economy, che usa solo risorse locali, non inquina e - vi sembra impossibile vero? - non produce rifiuti. Come? Ve lo spiego martedì.
--------------
Canzoni politicheA seguire, alle 22,30, una puntata davvero bellissima di Infinitamente blues (credeteci, le canzoni sono tutte super-super). Il tema è "Le canzoni politiche italiane". No, non ci saranno canti della resistenza o della guerra, ma canzoni successive che trattano i più vari problemi incontrati dalla nostra società. Dalla Guerra in Vietnam (Morandi, d'accordo, ma anche Mia Martini) al lavoro (una reinterpretazione di "Amara terra mia" da leccarsi le dita di Ermal Meta), al consumismo (Battisti e Vasco Rossi), alla mala (Vanoni), ai genocidi (De Andrè) per chiudere con quella che, secondo noi, dice tutto: "Ho visto un re" di Dario Fo, cantata da Jannacci. E altri brani ancora: un'ora e mezza che potrete, se vi fa piacere, passare in nostra compagnia.

Vi aspettiamo, martedì 19 maggio dalle 2,50 a mezzanotte

 
Amici di Radio Cooperativa
Associazione
I nostri podcast
Abbonati: è gratuito!
ultimi podcast
clicca sull'immagine
Anticipazioni dai programmi