Radio Cooperativa (mappe)
Uffici: via A. Da Tempo 2, 35131 Padova
Studio: str. Battaglia 89, 35020 Albignasego
Sostieni Radio Cooperativa
Scarica bollettino

IBAN
Scrivi il
 EUR
contributo
Socio
Posta certificata
Facebook

Ascolta in streaming


Leggi il palinsesto

Palinsesto

AIE 22/6: verso il 3° incontro sui paesaggi terrazzati

Paesaggi terrazzatiLunedì 22 Giugno dalle 19.10 alle 20.40 l'Associazione Immigrati extracomunitari di Padova ospita il Professor Mauro Varotto docente del dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell'Antichità, Sezione di Geografia di Padova.
Presenterà il lancio del 3° Incontro Mondiale sui Paesaggi Terrazzati, che la Regione Veneto organizzerà su mandato dell'Alleanza Mondiale per il Paesaggio Terrazzato (ITLA), che si terrà il 25 Giugno a Piazzola sul Brenta. 
Condurrà con noi l'intervista Lianet Camara, master all'Università di Padova e ricercatrice sulla tematica dei terrazzamenti.
Per ulteriori info visitate la nostra pagina Facebook  Ass. Immigrati Padova

Vi aspettiamo lunedì 22 giugno ore 19.10

 

Noncicredo 20/6: l'enciclica di papa Francesco

Enciclica papa FrancescoIn effetti chi segue la trasmissione dirà tra sè e sè: "Ma questo è impazzito? Che parli d'ambiente e lasci stare i santi". E' quello che farò, prendendo spunto dalla recentissima enciclica di papa Francesco, intitolata "Laudato sì" ma che contiene i temi ambientali che normalmente trattiamo. Leggendola ho avuto come l'impressione che il papa abbia ascoltato molto spesso Radio Cooperativa, dove quelli che parlano di ambiente (non solo io ovviamente, penso a Gianni Tamino, ad Andrea Zanoni e al nostro presidente Albino Bizzotto) da anni dicono esattamente le cose che l'analisi dell'enciclima mette in evidenza. Poi è chiaro che le posizioni si differenziano su alcuni punti. A me non verrebbe mai in mente di parlare di peccato o di punizione divina per gli inquinatori: vorrei vederli in un carcere maleodorante e pieno di ratti con le chiavi buttate nell'oceano. Ma non è questo il punto. Anche se diciamo le stesse cose, non c'è dubbio che la platea alla quale Francesco si rivolge sia enormemente più vasta della "nostra" e soprattutto che tocchi le menti (anche i cuori, ma soprattutto le menti) di chi candidamente vive una vita ignara dell'abisso in cui la società ma anche lui stesso con il suo mefreghismo ci hanno cacciato. Non dobbiamo certo condividere tutto quello che il papa dice e scrive, ma è il dibattito aperto che si legge nell'enciclica a darne un giudizio positivo.

Vi aspetto sabato 20 giugno ore 14.50

 

Giornata Internazionale Profughi

MigrantiRadio Cooperativa segue questo evento e lo trasmetterà in registrata in una prossima data.

Vi aspettiamo martedì 23 giugno alle 20.30 alla ex-Fornace Carotta. L'incontro è organizzato da MSF, Emergency, CRI, Coopi, Ai.Bi. su un tema sempre piu' scottante e tragico. Sentirete come queste associazioni cercano di aiutare migranti, sfollati e rifugiati nella dolorosa fuga dalle loro citta', dai loro paesi.
Oltre 51 milioni di persone nel mondo sono in fuga da guerre, persecuzioni, fame e calamità. Cercano la salvezza perlopiù in altre regioni o nei paesi vicini. Per chi cerca di penetrare le nostre frontiere, via terra o via mare, l’unica possibilità sono i viaggi della disperazione nelle mani dei trafficanti, lungo rotte disseminate di morti: così ha deciso l’Europa.
Poi ci sarà una vita da ricominciare, in paesi spesso ostili o con poche risorse.
A fronte di questa emergenza umanitaria, le nostre associazioni, a fianco di tante altre e delle istituzioni, danno assistenza a rifugiati, migranti e sfollati, dentro e fuori dal nostro Paese e nei luoghi di transito.
 

LETTERA AGLI AMICI PER RADIOCOOPERATIVA

Carissima/o

Radiocooperativa è una realtà anomala. Trasmette dal 1978 su base volontaria, senza pubblicità. Di questi tempi è difficile tenere il passo, sia per il peso della crisi, che per il clima appesantito a livello sociale e politico.
In tutti i campi, anche in quello dell’informazione, sono molti i fallimenti e i restringimenti per gli operatori del settore, sia pubblici che privati.
Nonostante le difficoltà Radiocooperativa è sopravvissuta finora senza debiti, ma l’attuale situazione la espone a precarietà, che possono bloccarne il futuro.
D’altra parte pensare di strutturarla come una normale impresa, dovrebbe perdere la sua natura, la sua libertà politica, la sua funzione specifica. Nessuno ne fa un dramma; può chiudere anche questa esperienza, come tante altre. Ma se proprio nel momento più acuto della spietatezza del mercato, non in base a una sicurezza finanziaria, ma in base a una capacità concreta di servizio gratuito alla società, riuscissimo a tenere in vita ancora questa eresia … a livello storico il fatto potrebbe avere un valore superiore alla realtà delle trasmissioni stesse. L’informazione sistematica sui diritti umani a partire dagli “scartati”, i precari e i marginali, l’impegno per il dialogo interculturale, per la partecipazione sociale e politica, l’intrattenimento con persone sole su buona parte del Veneto e altro … è una voce piccola, ma ritengo  ancora significativa e importante.
Non so se condividi questo punto di vista.
Personalmente rivesto ancora l’incarico di presidente della Cooperativa “Informazione e  Cultura” che gestisce Radiocooperativa.
Mi sono fissato di trovare 50 persone, che garantiscano un contributo di 1.000 euro l’anno per fare conto di una base stabile, su cui appoggiare le altre iniziative per completare i costi annuali, che vanno dagli 80 ai 90 mila euro.
La prima persona cui ho fatto la proposta ha già risposto con un assegno di 1.000 euro.
Mi sento incoraggiato.
Se pensi che ci sono altri amici e anche qualche organizzazione disponibile per questa operazione non fai altro che segnalarmelo.

Ti ringrazio e ti saluto cordialmente.

Don Albino Bizzotto
 

A.I.E. 15 giugno: papa Francesco in Terrasanta

Nessuno strumentalizzi Dio - di Romina GobboLunedì 15 Giugno dalle 19.10 alle 20.40 l'Associazione Immigrati Extracomunitari di Padova ospiterà la giornalista Romina Gobbo con il suo libro "Nessuno strumentalizzi Dio! - Papa Francesco in Terra Santa: l'urgenza della pace".
Attraverso il “pellegrinaggio di preghiera” del Santo Padre il libro ci porterà a  parlare in maniera ampia della Terra Santa, un territorio ricco di bellezza, ma anche di contraddizioni, dove l’atmosfera multiculturale convive con il conflitto israelo-palestinese e l’equilibrio tra le religioni (Ebraismo, Cristianesimo, Islam) si regge sulla quotidianità.
Per ulteriori info e commenti visitate la nostra pagina Facebook Radio A.I.E. e visitate anche la pagina facebook dell'autrice.

Vi aspettiamo lunedì 15 giugno ore 19.10

 

Noncicredo: dalla COP21 agli alieni

Alieni cattiviSabato 6 giugno alle 14,50 va in onda una nuova puntata di Noncicredo. Parleremo della preparazione (Simposio Internazionale sui cambiamenti climatici di Roma) all'incontro COP21 promosso dall'IPCC del prossimo inverno a Parigi. Un incontro fondamentale (così almeno ci dicono) per il futuro della razza umana.
La seconda parte della trasmissione sarà dedicata al cibo e al nuovo reato previsto dalla legge francese: lo spreco di cibo. Sempre a proposito di alimentazione riconsideriamo la questione dell'olio di palma e al gustoso (sic) episodio avvenuto nel padiglione malese all'EXPO di Milano.
Chiudiamo con un intervento (semiserio ma non troppo) sui funghi alieni scoperti nel sarcofago di uno dei reattori di Chernobyl ... con la fantascienza che galoppa!
Il tutto intervallato dalle solite musiche meravigliose!!!

Vi aspetto sabato 6 giugno ore 14.50

 

Associazione immigrati: 8 giugno, parliamo della Turchia

TurchiaLunedì 8 Giugno l'Associazone Immigrati Extracomunitari di Padova torna in diretta dalle 19.10 alle 20.40 con una puntata dedicata interamente alla Turchia. Commenteremo insieme a Clara Montalbano, di ritorno da uno scambio organizzato dalla UE in Turchia, gli esiti delle elezioni politiche che si terranno domenica 7 Giugno.
Si parlerà dell'importanza degli scambi giovanili, della cultura turca e della difficile situazione politico-sociale attuale.
Per ulteriori info e commenti visitate la nostra pagina Facebook Radio A.I.E.

Vi aspettiamo lunedì 8 giugno ore 19.10

 

Finestra sul territorio: 1 giugno - la mafia nel Veneto

FinestraDa qualche mese a questa parte il lunedì subito dopo pranzo va in onda una trasmissione che abbiamo chiamato "Finestra sul territorio". L'idea (ideata e gestita dalla nostra Francesca Ricciardi) è quella di presentare convegni, discussioni, forum e quant'altro abbia a che vedere con il nostro territorio. I temi ai quali la trasmissione da spazio sono i più diversi: dalla religiosità alla politica, dall'economia all'integrazione e così via.
La trasmissione ha un orario di inizio variabile dato che non siamo in grado di controllare sempre la lunghezza degli interventi: diciamo che ogni ora tra le 13,40 e le 14,10 è buona. La soluzione? Restare in ascolto dopo la trasmissione di Albino Bizzotto (Attualità). Il materiale che proponiamo di volta in volta è offerto da associazioni importanti o da altre emittenti (ad es. Radio Radicale). In queste settimane stiamo trasmettendo gli incontri che la Camera di Commercio di Padova ha realizzato nei mesi scorsi.
Luned' 1 giugno, alle ore 13,40 andrà in onda "La mafia nel Veneto" con la presenza di Roberto Terzo (Magistrato della Procura della Repubblica di Venezia), Rocco Sciarrone (Docente Istituzioni di Sociologia e Processi di Regolazione e Reti Criminali Univ. Torino) e Rocco Mangiardi (Imprenditore e testimone di giustizia). Il materiale è offerto, oltre che dalla CCIA di Padova, da Libera e da Avviso Pubblico, che ringraziamo di cuore.

Vi aspettiamo lunedì 1 giugno ore 13.40

 

Infinitamente blues 1 giugno: alle origini del Soul

La musica soulLunedì 1 giugno ore 22,30 a Infinitamente blues una puntata interamente dedicata alle origini di quel genere musicale che risponde al nome di Soul Music, la musica dell'anima. Ne percorremo le origini, le radici e i primi grandi successi. Incontreremo i pioneri del genere come Ray Charles e Sam Cooke, per proseguire con i pezzi da novanta: James Brown e Solomon Burke.
Allegria, feste e ballo ma anche impegno e sostegno ai diritti civili, alle battaglie dei neri e delle donne, ai difensori dell'ambiente a quelli che lottano contro la povertà e le guerre. Marvin Gaye e Otis Redding ne sono due classici esempi. E poi l'eterna rivalità tra due case discografiche che hanno fatto la storia e spesso la leggenda del soul: la Stax di Memphis e la Motown di Detroit. Ascolteremo alcuni brani dei loro artisti di punta: Rufus e Carla Thomas, Wilson Pickett, Aretha Franklin e Al Green per l'etichetta di Memphis, i Four Tops, Stevie Wonder, i Temptations e i Commodores per la Motown. Concluderemo con un breve sguardo a quel "Blue eyed soul" che sapeva molto di integrazione ma ancora di più di marketing con i Righteous Brothers.
Certo molti grandi artisti sono rimasti fuori dalla scaletta, ma noi di Infinitamente blues non dimentichiamo nessuno e, prima o poi, anche gli esclusi daranno lustro alle nostre puntate.

Vi aspettiamo, lunedì 1 giugno alle ore 22.30

 

31 maggio: festa di Radio Cooperativa a Vigonza

MappaDomenica 31 maggio 2015 al Patronato di San Sebastiano  a Vigonza avremo la tradizionale festa di Radio Cooperativa. Ci troveremo per pranzare assieme, chiacchierare. Ci sarà musica e una tombola conclusiva.
Per partecipare e prenotare puoi chiamare Francesca allo 049 89 30 617 o la radio, durante le trasmissioni in diretta, allo 049 880 90 20.
Il costo è lo stesso delle ultime uscite di 23€. Vi aspettiamo numerosi.
 

Grazieee!!


Volevamo con questo post ringraziare tutti coloro che stanno partecipando a iniziative extra della radio.
Radio Cooperativa esiste anche grazie a voi!
 
Amici di Radio Cooperativa
Associazione
I nostri podcast
Abbonati: è gratuito!
ultimi podcast
clicca sull'immagine
Anticipazioni dai programmi