Radio Cooperativa (mappe)
Uffici: via A. Da Tempo 2, 35131 Padova
Studio: str. Battaglia 89, 35020 Albignasego
Sostieni Radio Cooperativa
Scarica bollettino

IBAN
Scrivi il
 EUR
contributo
Socio
Posta certificata
Facebook

Ascolta in streaming


Leggi il palinsesto

Palinsesto

Cena per tutti: un successone!

Cena per tuttiUn grande successo domenica scorsa la cena per tutti, organizzata da "ABRACCIAPERTE" che ha raccolto trenta associazioni. Più di mille persone hanno invaso Piazza delle Erbe  dando un senso tangibile e concreto alla parola solidarietà. I complimenti vanno innanzitutto al "nostro" Albino Bizzotto e a tutti coloro che si sono impegnati per l'ottima riuscita della manifestazione. Di seguito la presentazione dell'evento e il link per la rassegna stampa del giorno dopo.


"Abracciaperte"
A cena tutti insieme nel “salotto buono” di Padova, a partire da chi è senza lavoro e non sa come tirare a fine mese: con questo obiettivo si svolgerà domenica 12 settembre, dalle ore 18.30 in piazza delle Erbe a Padova, la terza edizione della Cena per tutti, iniziativa voluta e organizzata dal coordinamento Abracciaperte, che riunisce una trentina di associazioni ed enti padovani.
Forte del successo riscontrato nelle prime due edizioni, che hanno visto la partecipazione di circa un migliaio di persone ciascuna, anche quest’anno Abracciaperte ripropone l’appuntamento della cena cittadina gratuita e condivisa, con lo slogan Insieme a cena contro la crisi.

Leggi tutto...

 

Piovono pietre: la lapidazione nel mondo

LapidazioneIn questi giorni le persone di buon senso si sono attivate contro l'assurda pretesa di un regime di togliere la vita ad una donna, colpevole di tradimento privato, massacrandola a colpi di pietra. Giornali ed organizzazioni si sono date da fare per far arrivare fino in Iran la voce sdegnata di tutti coloro che si riconoscono in un'etica che va al di là delle leggi vendicative dell'uomo e di incredibili comportamenti estremistici fatti passare come dettami religiosi. Come spesso accade, tuttavia, questa indignazione popolare corre il rischio di rivolgersi verso il singolo caso particolare, passato il quale (che la soluzione sia positiva o negativa non cambia molto) non ci si pensa più. Radio Cooperativa vuole pensarci sempre e quindi pubblica in questa pagina un articolo di Amnesty International, che fa il punto sulla situazione proprio di questa barbarie. Buona lettura (i commenti sono i benvenuti).

"Piovono pietre"
(da Amnesty International - Italia)

La lapidazione resta in vigore, come sanzione penale, in diversi paesi o regioni di paesi, tra cui, oltre all'Iran, l'Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti, la Nigeria, il Pakistan, il Sudan e lo Yemen.

Leggi tutto...

 

Lunedì 19 luglio (17.00-20.00): ricordando Borsellino


Lunedì 19 luglio è l'anniversaro della strage di via D'Amelio quando il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta - Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Cusina, Claudio Traina - furono spazzati via d19 luglioalla furia omicida della mafia e dei suoi mandanti.  Sono passati 18 anni da quel giorno, che seguiva a pochi mesi un'altra orribile strage, a Capaci, dove altri servitori dello stato, tra i quali il giudice Giovanni Falcone lasciavano la propria vita. 18 anni, ma non vogliamo e non possiamo dimenticare!
In questo triste anniversario le radio universitarie italiane che si riconoscono in RadUni  hanno deciso di dare voce agli studenti con un programma radiofonico via web dal titolo:  "Tutte le radio contro tutte le mafie". La diretta pomeridiana a reti unificate, a partire dalle 17.00, vuole ricordare che la lotta a tutte le mafie parte anche dagli Atenei e dalle loro "antenne".

Anche Radio Cooperativa parteciperà alla diretta "Tutte le radio contro tutte le mafie".
L'idea è stata lanciata dalla neonata radio degli studenti dell'ateneo di Palermo, LdF Libertà di Frequenza, nel maggio scorso a Perugia, durante il Festival delle radio universitarie. La trasmissione sarà capeggiata da una radio del Nord: RadioBue.it, la web radio degli studenti dell'ateneo di Padova. I giovani del FRU hanno ascoltato e raccolto l'invito del giornalista Pino Maniaci, di TeleJato. Pino Maniaci, come Peppino Impastato.  Anche lui più volte intimidito e minacciato di morte, ha rivolto un appello forte ai giovani  delle web-radio universitarie: "lottate a voce alta e viso scoperto contro tutte le mafie".
 
ANCHE RADIO COOPERATIVA CONTRO LA LEGGE BAVAGLIO
ecco l'intervento del nostro Albino!

contro la legge bavaglio

 

A FRASER mart 13 aprile i WU MING

WuMingMartedì 13 aprile 2010 Francesca e Serena nel corso della loro trasmissione FRASER, proporranno dalle 21,30 circa una intervista con WU MING, l'associazione culturale sulla quale potete avere indicazioni seguendo questo link.
 

Venerdì 2 - Finale del contest "Apri una porta per il Galà"

Venerdì 2 Aprile, ore 22.00

Siamo arrivati alla FINALE!
ASCOLTA CHI SARA' IL VINCITORE! Radio Cooperativa trasmetterà tutto in diretta dalle ore 22.00.

Dopo due round di selezione, è tutto pronto per l'atto conclusivo di “Apri una porta per il Galà”, la manifestazione organizzata per selezionare la band che il 18 aprile salirà sul palco del Gran Teatro di Padova in occasione del I° Galà della musica padovana, un concerto di beneficienza per Telethon. Ben dieci band emergenti si sono sfidate sul palco del FishMarket, ma solamente in quattro hanno guadagnato l'accesso alla selezione definitiva.
Maieutica, For Crossing Waves, Djolibè Djembè e MA.LA.VITA. saranno i protagonisti di questa sfida all'ultimo riff!

L’iniziativa è organizzata da Assoartisti Padova in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova – Progetto Giovani.
 

Martedì 30 - FRASER intervista Beccogiallo

Francesca e Serena intervistano i responsabili della Casa Editrice Beccogiallo durante la loro trasmissione (FraSer) martedì 30 marzo alle 20,50.

Beccogiallo "Beccogiallo" era una rivista antifascista degli anni venti. L'aveva aperta Alberto Giannini nel 1924, ma fu costretto a chiuderla e ad emigrare in Francia nel 1926 per intervento del regime  di Mussolini.
La casa editrice , nata a Treviso nel 2005, ha ripreso quel nome e ha unito una forma espressiva - il fumetto - che siamo soliti abbinare al divertimento e alla leggerezza con temi impegnati, storici e sociali, che vanno dal caso Pasolini al terremoto del Friuli, dalle cronache locali alle questioni di mafia. La storia di questa casa editrice molto sui generis è un esempio di "resistenza" a tutte le forme di censura presenti e passate. Per questo il nome sembra davvero azzeccato.
Martedì 30 marzo è un'ottima occasione per saperne di più: buon ascolto.

Nel 1924 il primo numero di "Beccogiallo" si apriva con queste parole:
[...] appoggiamo [...] con tutte le nostre energie l’opposizione la quale, al regime fascista di dittatoriale violenza che ha invertito tutti i valori morali e col terrorismo ha asservito l’Italia ad una banda di predoni, resiste eroicamente sfidando ogni giorno le più brutali aggressioni e lotta per la libertà soppressa, per la millenaria giustizia italiana conculcata, per la riconquista delle guarentigie costituzionali, per ridare prestigio all’Italia nel mondo.
 

Questo è lo spazio delle nostre notizie

In questa parte del sito troveranno posto le informazioni e le notizie di Radio Cooperativa.
Avviseremo i nostri visitatori di puntate "particolari", di ospiti importanti, di dirette dal territorio, ma anche di questioni meno "ufficiali" e più divertenti, come i pranzi periodici organizzati dalla Radio o le feste in piazza su temi specifici.
Speriamo di trovare anche i contributi dei nostri ascoltatori, che potranno commentare gli articoli o proporne di propri.
Allora, a presto!
Radio Cooperativa