Radio Cooperativa (mappe)
Uffici: via A. Da Tempo 2, 35131 Padova
Studio: str. Battaglia 89, 35020 Albignasego
STATUTO e REGOLAMENTO
Sostieni Radio Cooperativa
(detraibile)
Scrivi il
 EUR
contributo
Socio
Posta certificata
Facebook

Ascolta in streaming


Leggi il palinsesto

Palinsesto
Proposta

FAVOLANDO ... dal 7 ottobre in onda

Favolando Mercoledì 7 ottobre 2020 comincia, per Radio Cooperativa, una nuova stagione di trasmissioni serali. Dalle 20,30 alla chiusura potrete gustare due programmi veramente speciali.
Cominciamo dal primo, il cui titolo è “FAVOLANDO” (20,30-21.15) e, come dice il nome racconterà delle favole. Attenzione, le favole non sono come le fiabe ed in effetti, non incontrerete fate, orchi e fagioli magici, ma personaggi curiosi, molto strani e storie improbabili. Uno dice: “E allora che differenza c’è?”. Il fatto è che l’autrice dei testi (che sono del tutto ORIGINALI!!!) ha messo, sullo sfondo di questi racconti, una analisi sociale, o politica, o umana, a volte psicoanalitica, tanto che potremmo scomodare Freud o Jung come riferimenti. Non preoccupatevi: i racconti sono estremamente divertenti e, ne sono sicuro, vi farete delle grandi risate ascoltandoli.
L’autrice si chiama Raffaella Passiatore, è una artista a tutto tondo, dal momento che si occupa di pittura, musica (insegnante e concertista di pianoforte), ma la sua grande passione resta la letteratura e, in particolare, quella legata al teatro. Così ha scritto un libro di “Favole per grandi”, appunto “Favolando”, alcune delle quali costituiscono l’essenza della trasmissione. Raffaella è molto quotata, il lungo elenco di premi ottenuti ne fa una scrittrice di primo livello. Inoltre è molto simpatica, il che non guasta!
Ma non è tutto. Accanto a lei, nella preparazione delle puntate, ci sono due attori straordinari, che imparerete ad apprezzare, perché le loro interpretazioni sono davvero fantastiche, dovendo dar vita anche a decine di voci e intonazioni diverse, quando i personaggi della favola sono moltissimi. E lo fanno con una naturalezza e velocità che ha del miracoloso. Loro sono Graziella Ella Ciampa e Marco Luise, veramente bravissimi.
La durata delle favole non è costante. Ce ne sono da 45 minuti e altre da meno di un quarto d’ora. Non volendo “contaminare” una storia con l’altra, ne trasmetteremo solo una a serata. Se dovremo riempire il tempo restante, useremo delle fiabe (ma sì, quelle di Perrault, Andersen, fratelli Grimm e via dicendo), anche per capire l’enorme differenza tra queste e le Favole di Favolando.
É una trasmissione prodotta in casa, assolutamente esclusiva della nostra radio, registrata in studio e montata personalmente dal sottoscritto.

Vi aspetto, ogni mercoledì alle 20,30 alle ore 20,30

 

NESSUN DORMA! ... dal 7 ottobre in onda

lirica
Mercoledì 7 ottobre comincia, dopo Favolando, un’altra trasmissione importante. Il suo titolo “Nessun dorma!” è preso da una famosa romanza della Turandot di Giacomo Puccini. Ed è proprio di lirica che si tratta.
Il 7 ottobre comincia una nuova avventura a Radio Cooperativa. Ogni settimana presenteremo un’opera lirica e quella sera spiegheremo in diretta come è nata e come sarà strutturata questa trasmissione.
I responsabili del progetto, Donatella Gasperi, che si è occupata dei testi, Silvia Dell’Uomo che sarà la voce narrante e Mario Brusamolin che ne ha curato la regia, saranno ai microfoni della radio per spiegare cosa succederà. Quella sera metteremo in onda una favola (vedi l’articolo su FAVOLANDO) e un’opera senza commenti, dato che “ruberemo” del tempo per la presentazione.
Le registrazioni (su CD offerti da Annamaria Bassan) sono tutte di altissimo livello e spesso pregiate. Avremo di tutto un po’, dalla Tosca (che aprirà la “vera” trasmissione il 14 ottobre) alla Turandot, all’Aida, al Barbiere di Siviglia e a moltissime altre meraviglie della lirica italiana e non.
Anche questo è un progetto di Radio Cooperativa che speriamo raccolga il vostro interesse e il vostro gusto.

Vi aspettiamo, ogni mercoledì alle 21,15

 

Radio Cooperativa alla festa del Volontariato

Volontariato

Radiocooperativa partecipa alla Festa provinciale del Volontariato e della Solidarietà, in ambito a Solidaria 2020, nell'anno in cui Padova detiene il titolo di Capitale europea del Volontariato.
Domenica 27 settembre in Prato della Valle, veniteci a trovare presso il nostro stand informativo, dalle ore 10 in poi.

VI ASPETTIAMO!

 

Diritti e attualità: 25 settembre

TolstoiNessuno come Lev Tolstoj è stato in grado di far immergere i suoi lettori nell'estrema ed efferata follia che caratterizza ogni contesto bellico, descrivendo con minuzia la guerra con le sue caratteristiche tanto eterne quanto contraddittorie: ebbrezza e disperazione, incoscienza e morte, palpiti umani e disumana organizzazione, fredda ponderazione ed esasperata irrazionalità.
Con l'ausilio di alcuni tra i più brillanti passi di "Guerra e Pace", Socrates Negretto racconta cosa rappresenta la guerra agli occhi del grande scrittore russo.
Buon ascolto!

Vi aspettiamo venerdì 25 settembre alle 15.50

 

Noncicredo 22/9: fenomeni estremi, cibo e biodiversità

BiodiversitàA Noncicredo, il primo giorno di autunno (il 22 settembre alle 15,30 c'è l'equinozio), affrontiamo alcuni argomenti ambientali.
1. Chi di voi sa cos'è la "event attribution science"? E' un ramo piuttosto recente della scienza, che studia le cause dei fenomeni naturali estremi. La domanda che si fa nasce dalla considerazione che, in questi anni, la quantità e l'intensità di fenomeni meteorologici estremi (siccità, uragani, inondazioni, ondate di calore, ecc.) è cresciuta in modo pazzesco. Di chi è la colpa? Come intervengono in questa genesi i cambiamenti del clima? Qual è la responsabilità dell'uomo e delle sue molteplici attività?
2. Seguiamo uno studio dell'Università dell'Oregon (USA) sugli effetti che l'esagerato consumo di cibo proveniente dagli animali ha sull'emergenza climatica in corso. Dunque carne, latticini, pesci e quant'altro. Nessuna posizione estrema, nessuna interferenza nei mondi di vegetariani e vegani. Considerazioni scientifiche che dimostrano come queste pratiche siano alla base di un incremento dell'effetto serra, per molti motivi, che cercheremo di esporre.
3. Parliamo di biodiversità. Cos'è? Perché è in pericolo? Quali sono le cause che la mettono in pericolo? Perché una quantità impressionante di specie si sta estinguendo con una rapidità mai vista in tutto il resto della vita sulla Terra?

Vi aspetto, martedì 22 settembre alle ore 20,50

 

Noncicredo: ultima puntata sulla blue economy 11/08

MiniereMartedì 11 agosto si chiude il percorso di sei puntate dedicato da Noncicredo alla Blue Economy. Dopo aver esaminato cosa il mondo animale e quello vegetale possono offrire di insegnamento all'uomo, questa volta ci rivolgiamo al mondo degli oggetti inanimati. Cercheremo di capire come l'acqua dei fiumi, le bucce dei pomodori o l'enorme quantità di pietre, residui delle attività minerarie, potrebbero (e possono) diventare nutrienti di processi non solo sostenibili e utili per l'umanità e l'ambiente, ma anche fonte di guadagno per aziende che siano dirette da menti aperte alle novità e, cosa certo non meno importante, per la creazione di nuovi posti di lavoro.
Con questa puntata, Noncicredo va in ferie per alcune settimane e da a tutti gli "appassionati" che seguono queste vicende, appuntamento a settembre. A presto

Vi aspetto, martedì 11 agosto alle ore 20,50

 

Diritti e attualità: 14/08

Diritti e attualità: appuntamento di venerdì 14 agosto alle 15.50 Nel sempre attuale e scottante dibattito sul confronto tra cultura cristiana e cultura islamica il richiamo mitologico alla battaglia di Lepanto (che secondo la leggenda avrebbe stroncato le mire egemoniche dell'invasore musulmano) è assai ricorrente. Nel corso della trasmissione, Socrates Negretto spiegherà cosa fu davvero quello scontro e in quale panorama tanto articolato quanto complesso si inserisse.
Un modo per scoprire che la realtà dei rapporti tra culture diverse è sempre più sfumata e sfaccettata di quanto ci viene spesso dipinta.
Buon ascolto!
battaglia di Lepanto

Vi aspettiamo venerdì 14 agosto alle 15.50

 

Gli Altronauti 31/07: Cabalà ‘evolutiva’ con Nadav Crivelli

Cabala Venerdì 31 luglio 2020 dalle 12.00 alle 13.30 gli Altronauti propongono una puntata molto particolare e inconsueta... alla scoperta della Cabalà "evolutiva". Per l'occcasione sarà nostro ospite, in collegamento da Gerusalemme, Nadav Crivelli: studioso, saggista e maestro di Cabalà, nonché fondatore e direttore della Scuola di studi cabalistici "La sapienza della verità", volta a diffondere la tradizione più pura della mistica ebraica. Grazie alla sua più che ventennale esperienza di insegnamento in Italia e in Israele, Nadav ci parlerà di come questa antica Sapienza, un tempo appannaggio solo di pochi, possa oggi rivivere come strumento di crescita ed autoconoscenza.
"La Cabalà è l'arte dell'intrecciare e ricamare il nostro cablaggio col Divino e con la sua creazione. La Cabalà è il cablaggio dell'universo, fisico e spirituale insieme" (Nadav Crivelli).
Sarà possibile per gli ascoltatori interagire in diretta e formulare domande al nostro ospite, tramite SMS al 345.18.91.685

Vi aspettiamo: in diretta, venerdì 31 luglio dalle 12.00 alle 13.30
e in replica, mercoledì 12 agosto dalle 15.20 alle 16.50

 

Diritti e attualità: 31/07

Waterloo
"Diritti e attualità": appuntamento di venerdì 31 luglio alle 15.50
Su richiesta di un ascoltatore, la narrazione della dirompente epopea napoleonica prosegue col racconto della gigantesca ed estenuante battaglia che pone fine all'avventura di Bonaparte. La descrizione del celebre scontro di Waterloo, a cura di Socrates Negretto, oltre ad esaminare lo snodarsi della vicenda andrà ad indagare chi fossero gli uomini che si confrontarono quel giorno, quali valori serbassero, quali tipi di società promuovessero, quale tipo di organizzazione li supportava. Un modo insolito per riflettere su quanto concetti come "libertà" e "nazione" possano conoscere significati e interpretazioni talmente difformi da condurre ad efferati conflitti.
Buon ascolto!

Vi aspettiamo venerdì 31 luglio alle 15.50

 

Noncicredo 28/7: bachi, ragni, alghe ... quante sorprese!

Nephila clavipesQuesta settimana Noncicredo (martedì 28 luglio ore 20,50, replica domenica 9 agosto ore 16,50) affronta la quinta puntata sulla Blue Economy. Dopo averne esplorato le caratteristriche generali ed aver visto numerosi esempli applicativi, questa volta i protagonisti sono soltante due: i produttori delle sete e le alghe.
Come avrete modo di scoprire nel corso del programma, la seta non è un prodotto esclusivo del baco (quello dei gelsi), ma di una nutrita schiera di altri animali, alcuni dei quali, come il ragno tessitore (Nephila clavipes), sono vere e proprie fabbriche, potendo produrre sete di tipo, consistenza, proprietà completamente diverse tra loro. Entrare nel regno di queste sete è affascinante per l'enorme quantità di applicazioni possibili (già realizzate o che sarebbe meglio cominciare a realizzare). Non voglio togliervi la sorpresa, ma se usassimo la seta del ragno per ricreare un nuovo ponte di Brooklin, questo sarebbe almeno due volte più resistente e sicuro di quello attuale ... già ... incredibile, vero?
La seconda parte della puntata è dedicata alle alghe ... no, non vi proporrò piatti e minestre a base di queste piante. Parleremo di furanoni e della loro funzione nella battaglia contro i batteri (quelli cattivi si intende) e in molte altre attività benefiche per l'ambiente e la nostra salute. Ed infine scopriremo un'alga davvero straordinaria, la Spirulina (Arthrospira platensis), che la Blue economy ha lanciato ed ora potete comprare ovunque anche su Amazon.
Vi aspetto per una serata, questa volta sì, davvero ricca di sorprese.

Vi aspetto martedì 28 luglio, ore 20,50

 

Diritti e attualità: 17/07

socratesNel consueto spazio quindicinale, venerdì 17 luglio ore 15.50, Socrates Negretto dell'associazione "Libertà e Giustizia" scandaglierà le travagliate vicende economiche e familiari di una donna ebrea che è riuscita a costruire uno dei più solidi imperi finanziari del XVI secolo. Un cammino di sofferenze, peregrinazioni e persecuzioni idn un luogo multiculturale - il Mediterraneo del Rinascimento - segnato da disorientanti contraddizioni al punto da vederlo perennemente in bilico tra accoglienza e intolleranza, affarismo e superstizione, promiscuità e chiusure. Un momento storico cruciale per comprendere quanto siano labili i confini delle nostre "identità" e quanto altresì sia azzardato attribuire patenti di superiorità morale ad una qualsiasi delle culture che ancor oggi si confrontano all'interno del "mare nostrum".
Buon ascolto!

Vi aspettiamo venerdì 17 luglio alle 15.50

 
Amici di Radio Cooperativa
Associazione
USALO PER DESTINARE IL 5X1000
I nostri podcast
Abbonati: è gratuito!
ultimi podcast
clicca sull'immagine
Anticipazioni dai programmi