Radio Cooperativa (mappe)
Uffici: via A. Da Tempo 2, 35131 Padova
Studio: str. Battaglia 89, 35020 Albignasego
STATUTO e REGOLAMENTO
Sostieni Radio Cooperativa
(detraibile)
Scrivi il
 EUR
contributo
Socio
Posta certificata
Facebook

Ascolta in streaming


Leggi il palinsesto

Palinsesto
Proposta

Diritti e attualità: 23 ottobre

Ottomano
Raccontando la nascita e l'ascesa dell'impero Ottomano si apprende quanto la storia dell'Europa e del Mediterraneo sia segnata da continui confronti e da assidui mescolamenti tra culture diverse. Socrates Negretto, insomma, dimostrerà nel corso della trasmissione che i Turchi sono sì un secolare spauracchio, ma anche una parte dell'anima occidentale tra le più antiche e tra le più influenti.  

Buon ascolto!

Vi aspettiamo venerdì 23 ottobre alle 15.50

 

MERCOLEDI' 14 OTTOBRE: Favolando e Nessun dorma!

gattoMercoledì 14 ottobre: ecco due nuovi appuntamenti da non perdere.
Alle 20,30 andrà in onda "Favolando", che si occuperà di ... gatti! Trasmetteremo la fiaba de "Il gatto con gli stivali", di Charles Perrault, come antipasto a "Metti una sera un gatto" di Raffaella Passiatore, recitata, oltre che dall'autrice, dagli attori Graziella Ella Ciampa e Marco Luise. Avremo così modo di notare la grande differenza tra la fiaba classica e la favola tratta dal libro"Favolando, favole per grandi". Gli ingredienti per farsi due rusate, ma anche per riflettere su aspetti psicolanalitici, ci sono tutti: un gatto parlante, il direttore d'orchestra Straninsky, che si innamora al primo sguardo della strega cattiva che ha rubato le scarpette bianche a "quella feticista" di Cenerentola e poi altri personaggi, tra i quali perfino il vecchio Sigmnund Freud, il più conosciuto psicoanalista della storia. Come finirà l'entrata del gatto durante il concerto? Non resta che ascoltare la favola.

ToscaAlle 21,15 andrà in onda la seconda puntata di "Nessun dorma!". Questa sera l'opera proposta è la Tosca di Giacomo Puccini, un melodramma ricco di colpi di scena, mentre lontano si svolge una battaglia, tra i francesi guidati dal console Bonaparte e gli austriaci, che segnerà le sorti d'Italia, la battaglia di Marengo. A Roma, la storia si snoda tra sostenitori di Napoleone e la polizia che parteggia per gli austriaci. Ci sono morti e suicidi, come si conviene ad un melodramma che si rispetti. Ma ci sono, soprattutto, dei mostri sacri della lirica:  i cantanti Tito Gobbi, Giuseppe Di Stefano e l'immensa Maria Callas. L'orchestra e il coro del teatro alla Scala di Milano sono diretti dal maestro Victor De Sabata.
A seguire, per raggiungere la mezzanotte ed iniziare il notturno, un concerto di Ludwig Van Beethoven (il n. 3 op 37 per pianoforte e orchestra) con due pezzi da novanta della musica sinfonica: il pianista Glenn Gould e il direttore Leonard Bernstein, che dirige la Columbia Symphony Orchestra.

Vi aspettiamo, mercoledì 14 ottobre dalle 20,30

 

18 ottobre 15,30: Recital dal vivo con Abracalam!

San gennaro
Clicca sull'immagine per ingrandire
 

Diritti e attualità: 25 settembre

caporettoNell'ottobre del 1917 si consuma la disfatta di Caporetto, tragedia immane rimasta giustamente viva nella memoria collettiva. Ragionare sui motivi di quella disastrosa ritirata significa riflettere sui limiti e sulle inefficienze che gravano tanto sull'Italia di allora quanto sull'Italia di oggi: una classe dirigente tanto inconsistente quanto parolaia, la diffidenza a coinvolgere le masse popolari nei grandi processi nazionali, l'ostilità verso le strutture politiche e - soprattutto - la sorda incomunicabilità tra ceti dominanti e ceti dominati. Violenta frattura, quest'ultima, che spiega le frequenti pulsioni autoritarie che proprio nei giorni Caporetto vedono i loro disumani esordi.
Con l'aiuto di numerose testimonianze dell'epoca, Socrates Negretto fornisce spunti di analisi sulle fragilità strutturali del nostro Paese.
Buon ascolto!

Vi aspettiamo venerdì 9 ottobre alle 15.50

 

FAVOLANDO ... dal 7 ottobre in onda

Favolando Mercoledì 7 ottobre 2020 comincia, per Radio Cooperativa, una nuova stagione di trasmissioni serali. Dalle 20,30 alla chiusura potrete gustare due programmi veramente speciali.
Cominciamo dal primo, il cui titolo è “FAVOLANDO” (20,30-21.15) e, come dice il nome racconterà delle favole. Attenzione, le favole non sono come le fiabe ed in effetti, non incontrerete fate, orchi e fagioli magici, ma personaggi curiosi, molto strani e storie improbabili. Uno dice: “E allora che differenza c’è?”. Il fatto è che l’autrice dei testi (che sono del tutto ORIGINALI!!!) ha messo, sullo sfondo di questi racconti, una analisi sociale, o politica, o umana, a volte psicoanalitica, tanto che potremmo scomodare Freud o Jung come riferimenti. Non preoccupatevi: i racconti sono estremamente divertenti e, ne sono sicuro, vi farete delle grandi risate ascoltandoli.
L’autrice si chiama Raffaella Passiatore, è una artista a tutto tondo, dal momento che si occupa di pittura, musica (insegnante e concertista di pianoforte), ma la sua grande passione resta la letteratura e, in particolare, quella legata al teatro. Così ha scritto un libro di “Favole per grandi”, appunto “Favolando”, alcune delle quali costituiscono l’essenza della trasmissione. Raffaella è molto quotata, il lungo elenco di premi ottenuti ne fa una scrittrice di primo livello. Inoltre è molto simpatica, il che non guasta!
Ma non è tutto. Accanto a lei, nella preparazione delle puntate, ci sono due attori straordinari, che imparerete ad apprezzare, perché le loro interpretazioni sono davvero fantastiche, dovendo dar vita anche a decine di voci e intonazioni diverse, quando i personaggi della favola sono moltissimi. E lo fanno con una naturalezza e velocità che ha del miracoloso. Loro sono Graziella Ella Ciampa e Marco Luise, veramente bravissimi.
La durata delle favole non è costante. Ce ne sono da 45 minuti e altre da meno di un quarto d’ora. Non volendo “contaminare” una storia con l’altra, ne trasmetteremo solo una a serata. Se dovremo riempire il tempo restante, useremo delle fiabe (ma sì, quelle di Perrault, Andersen, fratelli Grimm e via dicendo), anche per capire l’enorme differenza tra queste e le Favole di Favolando.
É una trasmissione prodotta in casa, assolutamente esclusiva della nostra radio, registrata in studio e montata personalmente dal sottoscritto.

Vi aspetto, ogni mercoledì alle 20,30 alle ore 20,30

 

NESSUN DORMA! ... dal 7 ottobre in onda

lirica
Mercoledì 7 ottobre comincia, dopo Favolando, un’altra trasmissione importante. Il suo titolo “Nessun dorma!” è preso da una famosa romanza della Turandot di Giacomo Puccini. Ed è proprio di lirica che si tratta.
Il 7 ottobre comincia una nuova avventura a Radio Cooperativa. Ogni settimana presenteremo un’opera lirica e quella sera spiegheremo in diretta come è nata e come sarà strutturata questa trasmissione.
I responsabili del progetto, Donatella Gasperi, che si è occupata dei testi, Silvia Dell’Uomo che sarà la voce narrante e Mario Brusamolin che ne ha curato la regia, saranno ai microfoni della radio per spiegare cosa succederà. Quella sera metteremo in onda una favola (vedi l’articolo su FAVOLANDO) e un’opera senza commenti, dato che “ruberemo” del tempo per la presentazione.
Le registrazioni (su CD offerti da Annamaria Bassan) sono tutte di altissimo livello e spesso pregiate. Avremo di tutto un po’, dalla Tosca (che aprirà la “vera” trasmissione il 14 ottobre) alla Turandot, all’Aida, al Barbiere di Siviglia e a moltissime altre meraviglie della lirica italiana e non.
Anche questo è un progetto di Radio Cooperativa che speriamo raccolga il vostro interesse e il vostro gusto.

Vi aspettiamo, ogni mercoledì alle 21,15

 

Radio Cooperativa alla festa del Volontariato

Volontariato

Radiocooperativa partecipa alla Festa provinciale del Volontariato e della Solidarietà, in ambito a Solidaria 2020, nell'anno in cui Padova detiene il titolo di Capitale europea del Volontariato.
Domenica 27 settembre in Prato della Valle, veniteci a trovare presso il nostro stand informativo, dalle ore 10 in poi.

VI ASPETTIAMO!

 

Diritti e attualità: 25 settembre

TolstoiNessuno come Lev Tolstoj è stato in grado di far immergere i suoi lettori nell'estrema ed efferata follia che caratterizza ogni contesto bellico, descrivendo con minuzia la guerra con le sue caratteristiche tanto eterne quanto contraddittorie: ebbrezza e disperazione, incoscienza e morte, palpiti umani e disumana organizzazione, fredda ponderazione ed esasperata irrazionalità.
Con l'ausilio di alcuni tra i più brillanti passi di "Guerra e Pace", Socrates Negretto racconta cosa rappresenta la guerra agli occhi del grande scrittore russo.
Buon ascolto!

Vi aspettiamo venerdì 25 settembre alle 15.50

 

Noncicredo 22/9: fenomeni estremi, cibo e biodiversità

BiodiversitàA Noncicredo, il primo giorno di autunno (il 22 settembre alle 15,30 c'è l'equinozio), affrontiamo alcuni argomenti ambientali.
1. Chi di voi sa cos'è la "event attribution science"? E' un ramo piuttosto recente della scienza, che studia le cause dei fenomeni naturali estremi. La domanda che si fa nasce dalla considerazione che, in questi anni, la quantità e l'intensità di fenomeni meteorologici estremi (siccità, uragani, inondazioni, ondate di calore, ecc.) è cresciuta in modo pazzesco. Di chi è la colpa? Come intervengono in questa genesi i cambiamenti del clima? Qual è la responsabilità dell'uomo e delle sue molteplici attività?
2. Seguiamo uno studio dell'Università dell'Oregon (USA) sugli effetti che l'esagerato consumo di cibo proveniente dagli animali ha sull'emergenza climatica in corso. Dunque carne, latticini, pesci e quant'altro. Nessuna posizione estrema, nessuna interferenza nei mondi di vegetariani e vegani. Considerazioni scientifiche che dimostrano come queste pratiche siano alla base di un incremento dell'effetto serra, per molti motivi, che cercheremo di esporre.
3. Parliamo di biodiversità. Cos'è? Perché è in pericolo? Quali sono le cause che la mettono in pericolo? Perché una quantità impressionante di specie si sta estinguendo con una rapidità mai vista in tutto il resto della vita sulla Terra?

Vi aspetto, martedì 22 settembre alle ore 20,50

 

Noncicredo: ultima puntata sulla blue economy 11/08

MiniereMartedì 11 agosto si chiude il percorso di sei puntate dedicato da Noncicredo alla Blue Economy. Dopo aver esaminato cosa il mondo animale e quello vegetale possono offrire di insegnamento all'uomo, questa volta ci rivolgiamo al mondo degli oggetti inanimati. Cercheremo di capire come l'acqua dei fiumi, le bucce dei pomodori o l'enorme quantità di pietre, residui delle attività minerarie, potrebbero (e possono) diventare nutrienti di processi non solo sostenibili e utili per l'umanità e l'ambiente, ma anche fonte di guadagno per aziende che siano dirette da menti aperte alle novità e, cosa certo non meno importante, per la creazione di nuovi posti di lavoro.
Con questa puntata, Noncicredo va in ferie per alcune settimane e da a tutti gli "appassionati" che seguono queste vicende, appuntamento a settembre. A presto

Vi aspetto, martedì 11 agosto alle ore 20,50

 

Diritti e attualità: 14/08

Diritti e attualità: appuntamento di venerdì 14 agosto alle 15.50 Nel sempre attuale e scottante dibattito sul confronto tra cultura cristiana e cultura islamica il richiamo mitologico alla battaglia di Lepanto (che secondo la leggenda avrebbe stroncato le mire egemoniche dell'invasore musulmano) è assai ricorrente. Nel corso della trasmissione, Socrates Negretto spiegherà cosa fu davvero quello scontro e in quale panorama tanto articolato quanto complesso si inserisse.
Un modo per scoprire che la realtà dei rapporti tra culture diverse è sempre più sfumata e sfaccettata di quanto ci viene spesso dipinta.
Buon ascolto!
battaglia di Lepanto

Vi aspettiamo venerdì 14 agosto alle 15.50

 
Amici di Radio Cooperativa
Associazione
USALO PER DESTINARE IL 5X1000
I nostri podcast
Abbonati: è gratuito!
ultimi podcast
clicca sull'immagine
Anticipazioni dai programmi
Ultime notizie
Con Decreto Ristori via libera anche a pacchetto giustizia

Dpcm: da Comune Sanremo istanza a Toti per riaprire Casinò

Il cordoglio di Grillo per la morte di Marangoni: "Una parte di me"

Decreto ristori, via libera del Consiglio dei ministri. Conte: 'Dl da oltre 5 miliardi, risorse immediate'

Renzi, chiudendo i ristoranti aumentano solo i disoccupati
Lo chef Massimo Bottura: "Niente più scuse, ci vuole una cucina di responsabilità"

La ricetta di Massimo Bottura: i passatelli di nonna Ancella

La ricetta: pallotte cacio e ova, ovvero l'arte culinaria del riciclo

Cibo, operazione anti spreco: le app per non buttare via niente

Madagascar, piccoli rifugi per i lemuri

Australia, scoperta un'enorme barriera corallina. È più alta dell'Empire State Building
Questo Natale dona per salvare la foresta indonesiana

Generali fa un passo concreto per abbandonare il carbone!

Rio Mare punta alla pesca sostenibile!

Monsanto e la finta rete di agricoltori

“FRA poco spariranno”: il nostro nuovo report
Tv: Alessia Marcuzzi, ancora test positivo niente Iene

Nicola Di Bari in rianimazione dopo operazione al cuore

Tiepolo alle gallerie d'Italia a Milano

Moretti chiama cinema che proietta Caro Diario

Elio Germano sognatore sull'Isola delle rose
Van Gogh. I colori della vita

I concerti della domenica de I Solisti Veneti 2020 - SOSPESI

Mostra "I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge"

Mostra "Colori d’autunno"

Ciclo di incontri su temi di educazione finanziaria 2020 - progetto "Il futuro conta"