Radio Cooperativa (mappe)
Uffici: via A. Da Tempo 2, 35131 Padova
Studio: str. Battaglia 89, 35020 Albignasego
STATUTO e REGOLAMENTO
Sostieni Radio Cooperativa
(detraibile)
Scrivi il
 EUR
contributo
Socio
Posta certificata
Facebook

Ascolta in streaming


Leggi il palinsesto

Palinsesto
Proposta

Infinitamente blues 24 settembre: il blues italiano

Blues italianoMartedì 24 settembre alle 22,30 a Infinitamente blues, va in onda una puntata dedicata al blues italiano. Sono i soldati americani a portare nei loro zaini, oltre a cioccolata e coca cola, dischi di blues. Nel 1945 Big Bill Broonzy a Torino, tiene un concerto per le truppe alleate: è il primo vagito del blues in Italia. Ci vuole un po' di tempo perché artisti che nessuno conosce comincino a suonarlo. Piano piano, dagli anni '60 in poi, si formano le prime band e negli anni '70 cominciano ad apparire i primi dischi (i famosi "long-playing" o "ellepi"), grazie a cantanti straordinari che hanno tolto il tappo ad un genere che da allora si sviluppa sempre più. Sono Roberto Ciotti, Guido Toffoletti, Fabio Treves, Giancarlo Crea, Luciano Federighi e tanti altri. Anche qualche cantante "di quelli che vanno in televisione" ogni tanto suona un blues. Pensiamo a Pino Daniele, Lucio Battisti, Zucchero, Edoardo Bennato, che sono anche quelli più conosciuti. Sono artisti "prestati" al genere: i puristi non li considerano dei veri bluesman. Ascolteremo un paio di brani: di Mina e di Pino Daniele (se avanza tempo anche degli Skiantos).
Ed infine abbiamo pensato ad una piccola rappresentanza dei molti artisti che, negli anni, ci sono venuti a trovare in trasmissione. Ascoltiamo brani di Alice Violato, Marco Pandolfi e di Enrico e Carlo Santacatterina, dal CD Mendicante, una rarità, visto che tutti i testi sono in italiano.
Purtroppo il tempo impedisce di estendere la trasmissione ad altri, che meriterebbero, eccome, di essere ascoltati ... sarà per un'altra volta ...

... vi aspettiamo, martedì 24 settembre alle 22.30
e, in replica, martedì 1 ottobre alle 22,30 ...

 

Gli Altronauti presentano: Arte e scienza a Torreglia 27-29 settembre

Riceviamo dagli amici dell'associazione "Sei Altrove", che gestiscono la trasmissione "Gli Altronauti" su Radio Cooperativa (ogni due venerdì alle ore 12.00).

"L'Associazione Cuturale “Sei Altrove” è lieta di invitarvi alla seconda edizione de “L'Arte come Scienza”, rassegna di creazioni artistiche che si terrà a Torreglia (Pd) nei giorni 27, 28 e 29 Settembre 2019 presso l'Auditorium della Casa delle Associazioni, in via Vittorio Veneto, 7."

clicca sull'immagine per comunicato
clicca sull'immagine per
locandina
 

Gli Altronauti: L'Arte come Scienza... reloaded

Arte e scienza
Venerdì 20 Settembre gli Altronauti torneranno a parlare di Arte e... Creatività.
Ospiti in trasmissione - come sempre, dalle 12.00 alle 13.30 - i protagonisti della manifestazione "L'Arte come Scienza", che si terrà a Torreglia (Pd) il 27, 28 e 29 aprile (info su https://www.seialtrove.it/arte-scienza/).
Si parlerà dunque di pittura, scultura, musica, danza, mandala nonché della Regale Arte ispiratrice di ogni Creazione come espressione pura dell'Essere: l'Arte di Conoscere se stessi.Tema della puntata sarà infatti il proposito, messo in opera attraverso questa rassegna artistica ed altri pratici strumenti da parte del Gruppo Altrove, di dar vita ad un rinnovato modello esistenziale, in cui Armonia e Bellezza possano essere punti di riferimento del nostro fruire della vita.

Vi aspettiamo: in diretta, venerdì 20 settembre dalle 12.00 alle 13.30
e in replica, mercoledì 25 settembre dalle 15.20 alle 16.50

 

10 settembre: comincia Noncicredo 3.0

Noncicredo3.0
Martedì 10 settembre alle 20,50 la trasmissione "Noncicredo" comincia la sua terza vita. Dopo aver (inutilmente?) per più di dieci anni ammonito sulle sorti del pianeta e dei suoi strani abitanti (gli "umani" intendo) e spiegato come stanno le cose da un punto di vista ambientale, il programma si è preso una pausa di due anni, durante i quali ha raccontato le vicende oscure dell aprima repubblica, fatte di attentati, rapimenti, omicidi, stragi e quant'altro.
Martedì prossimo (10/09)tornerà ad occuparsi di temi ambientali, con una veste nuova. Diventerà una sorta di "rassegna stampa dell'ambiente". Nella prima ora di trasmissione, leggerò alcuni articoli presi dalle sezioni ambiente dei giornali nazionali (Repubblica, Corriere, Sole24ore, ecc.), dai siti specializzati (greenreport.it, rinnovabili.it, National geographic, ecc.) e dalle associazioni ambientaliste più importanti (Greenpeace, Legambiente, WWF). I temi saranno quelli più generali, dal momento che abbiamo già uno spazio, ottimamente gestito da Don Albino, che tratta di quello che succede dalle nostre parti. Ovviamente parleremo di cambiamenti climatici, di produzione di energia, di gestione delle risorse e dei rifiuti, e di tutto il resto che una simile trasmissione comporta. Le intenzioni, dalla seconda puntata (24 settembre), sono anche quelle di lasciare uno spazio (l'ultima mezz'ora) agli ascoltatori per intervenire. Le tristi esperienze con le telefonate dal pubblico, che spesso ignorano del tutto cosa sta andando in onda e chiedono ogni possibile sciocchezza, mi fanno preferire gli interventi via SMS ... poi, col tempo, vedremo se cambiare questa impostazione.
Martedì prossimo (10/09) spiegherò nei dettagli ogni cosa, raccontando, all'inizio, la storia di questa trasmissione, che è da 13 anni nel palinsesto di Radio Cooperativa.
Proviamo e vediamo cosa succede. Io, comunque, vi aspetto.
A presto, Mario

Vi aspetto a Noncicredo martedì 10 settembre alle 20,50

 

Disordine sparso 10/09: L'Infinito di Leopardi ha 200 anni

infinito

La personalità di Leopardi, poeta e pensatore, è proprio quella del povero nobile di provincia, segnato dalla malattia e dal pessimismo esistenziale? Nel 200esimo anniversario della composizione de L'Infinito andremo a verificare questo assunto con l'aiuto dell'amico prof. Enrico Grandesso, anche intervistando il critico Paolo Barbieri, autore di un intrigante saggio dal titolo "Leopardi intellettuale ribelle".

Non mancate a Disordine Sparso martedì 10 settembre dalle 15,50

 

27 agosto: serata Woodstock

Woodstock
Grande serata a Radio Cooperativa, Martedì 27 agosto 2019, a partire dalle 19,10 fino a mezzanotte..
Tre trasmissioni si occupano del cinquantesimo anniversario del più importante concerto di musica dell’era moderna, il festival di Woodstock.
Finestre sulla storia” con Bruno Maran, “Noncicredo” con Mario Brusamolin e "Infinitamente Blues" con Mario e Silvia, racconteranno la storia di quella kermesse osservandola da punti di vista differenti.
L’organizzazione e tutte le pratiche necessarie per mettere in piedi l’evento è il tema della prima trasmissione. Noncicredo invece racconterà il senso del festival. Perché si è arrivati a farlo, partendo da quali presupposti storici e sociali? Racconteremo l’evoluzione del pensiero di quella generazione dalla Summer of Love di San Francisco del 1967, passando attraverso la contestazione del 1968 e tutti gli avvenimenti belli e brutti che hanno portato, alla fine, nelle campagne di Bethel una moltitudine di artisti di primissimo piano e circa mezzo milione di giovani. Tutti con le loro paure, le loro speranze, tutti là per celebrare un funerale all’utopia che avevano generato con le loro proposte e i loro comportamenti.
Infinitamente blues, alla fine, racconterà il festival, quello che in quei tre giorni e spiccioli è accaduto nella grande arena naturale, i cantanti, le grane con l’amministrazione, quelle forse peggiori con il maltempo, le esibizioni, i cori e, certo che sì, anche le canzoni. E non solo quelle dei più grandi, da Janis Joplin a Jimi Hendrix, dai Grateful Dead ai Jefferson Airplane e così via. Anche di quelli che noi conosciamo meno, come Melanie Safka, Country Joe McDonald, i Quill, Bert Sommer, eccetera.
Una serata, insomma, da non perdere, in compagnia di Radio Cooperativa.

 

... Vi aspettiamo a Woodstock, o, comunque, da quelle parti
martedì 27 agosto dalle 19,10 a mezzanotte ...

 

Gli Altronauti - lottare per crescere

Lottare per crescere

Il prossimo venerdì, 23 agosto, Gli Altronauti parleranno di... lottare per crescere.
"Solo nel momento in cui vi assumete la responsabilità delle vostre azioni affrontando voi stessi, vivete pienamente la realtà di quello che avete, che assaporate, che odorate, che toccate, che vivete... che siete realmente.I conflitti, le difficoltà, le situazioni problematiche della vita, non sono mai casuali, ma vengono disegnati specificamente per voi dalla vostra intima Essenza, che vi ama più di qualunque altra cosa".
Con questa citazione, tratta da "L'Avvento dell'Uomo N-Uovo" (Sei Altrove Edizioni, 2019), gli Altronauti dedicheranno la prossima puntata ad un argomento che li tocca da vicino, e che può essere esteso ad ogni ambito di vita e di esperienza: l'assunzione delle proprie responsabilità. Lottare, contro la naturale e nascosta inclinazione a restare immaturi (che non ha età anagrafica di riferimento)... per crescere.
Buon ascolto.

Vi aspettiamo: in diretta, venerdì 23 agosto dalle 12.00 alle 13.30
e in replica, mercoledì 28 agosto dalle 15.20 alle 16.50

 

Gli Altronauti - Polarità: tra Salute e... "malattia"

Sol y Luna

Il prossimo venerdì, 12 luglio, Gli Altronauti parleranno di... salute e malattia.
Chi non vorrebbe vivere soltanto una delle due condizioni (immaginiamo quale!), rifiutando l'altra? Eppure, la Legge di Polarità illustrata dall'Ermetismo ci mostra proprio che non possono esistere due poli opposti se questi non sono anche complementari. Una legge che si può applicare ad ogni ambito della vita e che tratteremo nel corso della puntata, guardando la prospettiva 'filosofica' di questa dicotomia e chiedendoci se, anche dietro qualcosa come la malattia, non possano esservi particolari valenze esistenziali che la Vita ci vuole mostrare..

Vi aspettiamo: in diretta, venerdì 12 luglio dalle 12.00 alle 13.30
e in replica, mercoledì 17 luglio dalle 15.20 alle 16.50

 

Mercoledì 10/7: mamma mia dammi cento lire ...

EmigrantiMercoledì 10 luglio, ore 21.00, nel corso della trasmissione "Accendi la tua radio" con Thomas, vi offriremo una serata dedicata agli Italiani emigrati nel mondo grazie alla presenza in studio di membri dell'associazione ANEA di Rubano. Dalla loro viva voce, potremo ascoltare racconti brevi, ma intensi e carichi di emozione, dei molti che, non avendo niente da difendere a casa propria, soprattutto nel dopoguerra, sono partiti, spesso senza sapere per dove e quando sarebbero arrivati. Le loro menti erano, tuttavia, piene di speranze che una vita migliore era possibile e che sarebbe arrivata là, oltre l’oceano.
Certo ci sarebbero stati sacrifici, lavoro e sudore, ma anche soddisfazioni e conquiste. Questa era, in modo convinto, la speranza di tutti.
Con noi a discutere della condizione del migrante nel passato e nel presente ci sarà il Presidente dell'associazione Enrico Pauletto. Con lui Giuseppe Ferronato, emigrato in Australia da giovanissimo,  Anna Maria Paoletti, figlia di emigranti Veneti, nata in Australia e ora residente in Italia; Pietro Simeoni, emigrato in Australia dall’Italia negli anni ’60; Nerina Cecchin figlia di emigrati Veneti, nata in Australia, emigrata da adulta in America dall’Italia dove a sua volta era espatriata parte della famiglia e con bisnonno emigrato in Argentina; Eneida De Lourdes Gasparetto, quarta generazione italo-veneta-brasiliana ora in Italia.
I quattro responsabili dell’Associazione ANEA racconteranno le loro avvincenti storie, e le innumerevoli avventure dei migranti veneti dal 1800 in poi. Sarà interessante, poi, ascoltare come, a quel tempo avveniva l'accoglienza controllata degli emigrati nelle Americhe e in Oceania.

VI ASPETTIAMO TUTTI, MERCOLEDI' 10 LUGLIO ORE 21,00

 

Nuovo programma: "Ma che musica è?"

Ma che musica è
Carissimi amici, con il mese di luglio comincia una nuova trasmissione, chiamata "Ma che musica è?". Si tratta di intervalli musicali di circa un'ora, preparati dalla trasmissione Infinitamente blues, che esplorano alcuni temi musicali o presentano dei CD o ripercorrono un pezzetto di storia della musica contemporanea.
Per capire: c'è un intervallo sulle musiche dei film western; sul Boogie woogie; sul "Disco per l'estate" dal 1964 al 1974; sulle melodie scritte dai fratelli Gerschwin; sulla nascita del Soul. Ma anche temi più quotidiani, come le canzoni dedicate alla pioggia, al sole, alla luna e così via. Tra un brano e l'altro una descrizione della canzone o dell'autore o del periodo storico, insomma una breve introduzione a quello che state per ascoltare. La voce è quella di Mario (di Infinitamente Blues).
"Ma che musica è?" andrà in onda in due momenti diversi: il giovedì alle 17,30 e la domenica sera della settimana successiva alle 21,50.
E' una trasmissione curiosa e divertente, con musiche sempre di alto livello. Vi aspetto!
 

Gli Altronauti - La Polarità, un principio che ci governa

FiorituraDopo il ciclo di letture dedicate a "Il mondo del dualismo" di Eva Pierrakos, le prossime puntate degli Altronauti saranno dedicate alla Polarità: un principio che governa le nostre vite, consapevolmente o meno, e la realtà in cui ci muoviamo. Cominciamo sondando la formazione della nostra personalità e la "paura esistenziale" su cui questa si struttura, strato dopo strato, nei primi anni di vita di un essere umano, come polo "opposto" e "complementare" della Fiducia fondamentale che invece sperimentiamo quando viviamo nel grembo materno, insieme al racconto di esperienze vissute sul "campo", a volte minato, di un percorso di autoconoscenza... come quelle a cui abbiamo dato voce attraverso la pubblicazione de "Il Fiorire dell'Anima": una raccolta di testimonianze dirette di chi ha intrapreso un Lavoro su di sé, scaricabile gratuitamente (a questo indirizzo), che può fungere da utile specchio dei limiti, delle difficoltà e dei superamenti possibili per chiunque, anche mosso dalla semplice curiosità, aneli ed aspiri a conoscersi davvero.

Vi aspettiamo: in diretta, venerdì 28 giugno dalle 12.00 alle 13.30
e in replica, mercoledì 3 luglio dalle 15.20 alle 16.50

 
Amici di Radio Cooperativa
Associazione
I nostri podcast
Abbonati: è gratuito!
ultimi podcast
clicca sull'immagine
Anticipazioni dai programmi