Radio Cooperativa (mappe)
Uffici: via A. Da Tempo 2, 35131 Padova
Studio: str. Battaglia 89, 35020 Albignasego
Sostieni Radio Cooperativa
Scarica bollettino

IBAN
Scrivi il
 EUR
contributo
Socio
Posta certificata
Facebook

Ascolta in streaming


Leggi il palinsesto

Palinsesto

La Gamba storta di Efesto - Gianantonio Stella

Gianantonio StellaUna  serata con Gianantonio Stella il 29 settembre alle 21 al Fronte del Porto. Giornalista e scrittore, affronterà e racconterà Storia e storie di una condizione umana che ancora, nonostante tutto, continua ad essere relegata in un mondo a parte. La disabilità. Che invece riguarda ognuno e la collettività intera: "tutto ciò che è umano mi appartiene" disse qualcuno, esprimendo una disposizione mentale e una profondità che vanno oltre la solidarietà, la generosità di se stessi, le tensioni religiose o sociale di ciascuno. Che sono comprensione della vita.
"La Gamba storta di Efesto. Storia della disabilità dai tempi antichi ai giorni nostri" è il titolo della conversazione di Stella. Da Efesto in avanti, nei secoli, nelle culture, tra antropologia, sociologia, vita quotidiana, attraverso le epoche.
E' un argomento che sta a cuore a Radio Cooperativa, come tanti altri fuori dai luoghi comuni, dalla melmosa banalità che produce la rincorsa di quello che si suppone faccia audience. Una Radio originale, sincera, che vive di volontà e volontariato. Senza pubblicità, senza finanziamenti per precisa scelta.
Per questo, l'associazione Amici di Radio Cooperativa che organizza la serata (ad ingresso gratuito) chiede a quanti interverranno una libera, liberissima offerta (ma quanto mai importante e gradita!).
Non è il primo "evento" che l'associazione organizza e altri ce ne saranno, per creare coesione, condivisione, far girare pensieri, incontrarsi, promuovere occasioni di confronti diretti. Perchè  no, per conoscersi.

Maggiori informazioni
:
 

29 settembre: Porto Astra Padova: importante!

 

Noncicredo cambia pelle: dal 12 settembre

MisteroIl 12 settembre prende il via una nuova trasmissione: Noncicredo. Si lo so che la ascoltate da 10 anni, ma dal prossimo martedì (ore 20,50, prima dell'imperdibile "Infinitamente blues" dedicato al tempo del rock'n'roll) sarà differente. Abbandonerà le tematiche ambientali di attualità, che tanto ormai le abbiamo raccontate tutte e i guasti che abbiamo descritto e previsto si stanno tutti verificando puntualmente uno dopo l'altro (o pensate per davvero che l'uragano Irma sia venuto per un colpo di tosse di dio?).
Dal 12 ottobre voglio racconravi delle storie, storie che sono accadute per davvero, spesso nel nostro paese, o anche altrove, storie che non sempre sappiamo come sono andate a finire, ma che hanno invariabilmente riguardato la nostra nazione e i suoi cittadini. Abbiamo attraversato questi eventi quasi sempre come testimoni inconsapevoli, anche se non raramente eravamo le vittime designate. Non vi darò interpretazioni personali; c'è solo il racconto dei fatti come sono accaduti, o meglio, come "probabilmente" sono accaduti, perchè quesi fatti sono suffragati da inchieste, documentazioni, testimonianze che non sempre sappiamo se sono vere oppure no. Disegnano un mondo e portano a conclusioni e a conseguenze che appaiono, col senno di poi, piuttosto logiche e ben fondate.
Non chiedetemi la verità, perché spesso nessuno la conosce, chiedetemi invece di dare una interpretazione a fatti strani, ricchi di sospetti e di mistero, ricchi di colpi di scena, di situazioni di fronte alle quali continuiamo a reagire con il nostro solito termine: NONCICREDO.
Del resto, se si tratta di eventi misteriosi, che razza di enigma sarebbe se sapessimo sempre com'è andata a finire?
Ah sì: la prima puntata ci introdurrà alla questione delle navi dei veleni.

... vi aspetto martedì 12 settembre alle 20.50

 

Infinitamente blues 4 luglio: stars!

Stars
Il 4 luglio è una giornata di fondamentale importanza ... no, non per quello!
Nel 1054 i cinesi osservano la prima supernova esplosa nel cielo e di cui si hanno testimonianze scritte. E' una rivoluzione!
Gli antichi filosofi greci avevano diviso l'Universo in una terra imperfetta e soggetta ai mutamenti e un cielo (o molti cieli) perfetti, immutabili, dove regna il più assoluto e divino immobilismo. E' la perfetta location per una religione che vede il Dio perfetto in cielo e l'umanità imperfetta sulla terra. L'osservazione di quel "disastro" in cielo diventa dunque un punto di forza per le teorie che dal 1600 in poi prendono vigore e cambiano l'intera scienza e, piano piano (molto piano!), la mentalità degli uomini. Abbiamo pensato di dedicare la puntata di Infinitamente blues alle stelle: alle canzoni che ne parlano. E' vero che a volte le "stars" sono quelle dello spettacolo o servono solo ad illuminare una storia d'amore, ma a noi va bene lo stesso. Grande scaletta, come sempre!!!
PS. Chi fosse interessato alle vicende descritte, può dare un'occhiata qui: "Nata il 4 di luglio"

... vi aspettiamo tutti, martedì 4 luglio alle 22.30

 

Noncicredo: 20/6 e 4/7 - un film in radio

Locandina del filmSembra strano parlare di un film da trasmettere in radio. In effetti si tratta di un film molto particolare. E' un documentario del 2015, intitolato "Domani". Percorre le attività dell'uomo che tentano di salvaguardare, per l'appunto, il domani della nostra specie. Nessuno parte con l'idea di "salvare il mondo" (questa è una frase che lasciamo ai politici durante le loro campagne elettorali piene zeppe di bugie). Qui vengono raccontate azioni quasi minime, di quartiere, che riguardano il cibo, la mobilità, l'uso dell'energia, l'uso della moneta locale, il microcredito in zone di assoluta povertà come in India. Azioni che poi mano a mano si espandono, coinvolgono altre persone, alcune istituzioni e sono pronte ad essere modello per una società migliore di quella attuale (non che ci voglia molto, a dire il vero!). E' così che nasce l'agricoltura urbana, la permacoltura, la finanza locale parallela a quella ufficiale, il transition network, e tutto il resto che il film ci racconta.
Le due puntate (20 giugno e 4 luglio) contengono anche brevissimi commenti miei e le musiche che interrompono ogni tanto il testo, per dare un po' di respiro all'ascoltatore o il tempo per prepararsi un caffè. Le musiche sono tutte copyleft, tratte dal sito "jamendo.com".

... vi aspetto martedì 4 luglio alle 20.50

 

Disordine sparso 4 luglio: Pasolini sconosciuto

pasolini
Pier Paolo Pasolini: "La Lunga Strada di Sabbia"
Ancora una novità a Disordine Sparso. Martedì 4 luglio prossimo, con il solito inizio alle 15,50, ci faremo aiutare dal prof. Enrico Grandesso per presentare un Pasolini quasi sconosciuto. Turista on the road incantato e gioioso nel periplo delle spiagge italiane nel 1959; autore di un reportage giornalistico solo recentissimamente raccolto in libro. Un "come eravamo" raccontato da uno dei più discussi intellettuali italiani del secolo scorso. Ci sentiamo....

... vi aspettiamo, martedì 4 luglio alle 15.50

 

Disordine sparso 27 giugno: Luigi Meneghello

Luigi MeneghelloMartedì 27 giugno a "Disordine Sparso" ospiteremo il critico letterario prof. Enrico Grandesso, ormai un amico della Radio, per una puntata speciale intitolata "LUIGI MENEGHELLO, nel decimo anniversario della scomparsa".
Parleremo dell'autore di Malo e della sua formazione letteraria, dando lettura di brani da qualche suo scritto più noto e da qualche altro, meno noto, ma proprio per questo forse anche più interessante ed originale.

... vi aspettiamo, martedì 27 giugno alle 15.50

 

Di spettacolo in cultura 25/6: L'attualità di Gramsci

GramsciDomenica 25 giugno, ore 11.00, sulle frequenze di Radio Cooperativa, 93,250 - 92.700 MHz, in onda il programma “Di spettacolo in cultura Magazine”. In studio il prof. Giorgio Roverato, presidente del Centro Studi Ettore Luccini, sul tema: “Perché dopo 80 anni Gramsci è ancora attuale”. Il pensiero gramsciano continua a conquistare il mondo degli studiosi e dei politici. Conduce Bruno Maran.

... vi aspettiamo, domenica 25 giugno alle 11.00

 

Infinitamente blues 20 giugno: Ry Cooder

Ry Cooder Conosci Ry Cooder?
Se sì, non vorrai perderti la puntata di martedì 20 giugno di Infinitamente Blues (ore 22,30).
Se no, la puntata non puoi perderla. Si tratta di uno dei grandi musicisti del Novecento e di questo secolo, la cui lunga storia racconta di musica, cinema, politica, folklore. Ry Cooder nasce 70 anni fa a Los Angeles da madre italiana e cresce a Santa Monica. Comincia a tenere una chitarra in mano da quando ha tre anni e i risultati si vedono: diventa, infatti, uno dei massimi virtuosi della chitarra slide. Proverbiale è la sua abilità nel rivitalizzare canzoni del passato, riscoprendo le radici della cultura musicale americana e delle tradizioni di altri popoli.
Parlando di origini non possiamo che pensare al blues e al folk. Bene: a Los Angeles c’è un locale, l’Ash Grove, dove questa musica è di casa. Vi suonano grandi vecchi del Delta e di Chicago, come Mississippi John Hurt, Muddy Waters, Son House e soprattutto il reverendo Gary Davies, che diventa il suo primo insegnante di bottleneck, chitarra slide e di banjo: è il 1963, quando Ry, a 16 anni, approda all’Ash Grove, dove si ascolta questa musica. Da allora è passato più di mezzo secolo ... ne parleremo durante la trasmissione ...

... vi aspettiamo tutti, martedì 20 giugno alle 22.30

 

Disordine Sparso del 13 giugno: musiche invisibili

Invisibili
"Martedì 13 giugno Disordine Sparso avrà ospiti l'artista "poliedrica" Daniela Castiglioni e il musicista Andrea Ruggeri per parlare di un originale progetto che mette insieme musica e letteratura: "Musiche Invisibili", la produzione che vuole esprimere in musica emozioni e sentimenti ricavati dalla lettura di "Le Città Invisibili" di Italo Calvino. E' davvero una novità. Vi invito a non perderla. Buon ascolto"

... vi aspettiamo, martedì 13 giugno alle 15.50

 

Nuovi organi amministrativi 2017-2020

Le assemblee delle ultime settimane, 6 maggio per il Consiglio di Amministrazione (cda) e 20 maggio per il Comitato di Redazione (cdr), hanno eletto i nuovi organi amministrativi di Radio Cooperativa.
Ne fanno parte (in ordine alfabetico)


C.d.A C.d. R.
Monica Bassan Maurizio Angelini
Albino Bizzotto Mario Brusamolin
Dante "Bepi" Ferrara Francesco Canova
Grazia Luderin Donatella Gasperi
Renzo Mazzucato Lorenzo Ortolan
Paola Norbiato Alberta Pierobon
Stefano Piva Andrea Righi

Alle riunioni del CdR partecipano altre due persone, nominate dal Consiglio di Amministrazione, il Presidente designato e un componente che segua la parte tecnica dell'emittente.
Gli organismi rimarranno in carica tre anni, scadranno quindi nel maggio del 2020.
Ai nuovi eletti i complimenti di tutta Radio Coooperativa e l'augurio di un buon lavoro.
 
Amici di Radio Cooperativa
Associazione
I nostri podcast
Abbonati: è gratuito!
ultimi podcast
clicca sull'immagine
Anticipazioni dai programmi